prototipi da corsa
 

Rassegna stampa elia prototipi

Nome: Claudio
Cognome: Gullo
Anno di nascita: 08/02/1980
Professione: Pilota Automobilistico
Hobby: Auto - Moto - Go-Kart
Sito Web: http://www.claudiogullo.it

INIZIO CARRIERA

Appassionato fin da piccolo di motori, all'età di 13 mesi cominciava a girare nel giardino di casa con una Lotus Formula 1 a pedali, All'età di 5 anni è salito sul go-kart, grazie al papà Francesco che gli fece provare il suo 100 facendolo sedere sulle sue gambe subito dopo aver disputato una gara di Campionato Regionale. All'età di 6 anni (1986) Claudio si dedica al minicross classe 50 cc., ma nonostante gli piacesse saltare i trampolini delle piste da cross, capii, che quello che voleva era guidare su 4 ruote, così venduto il mini cross, il papà gli comprò il primo go-kart usato (dap-comer) classe 60 cc.

1990

Nel 1990, Claudio Cominciò a correre nelle varie gare di campionato regionale della classe 60 cc. amatoriale, conquistando nella sua 1° gara, disputata sul kartodromo "Nido del Falco" di Cosenza il 6° posto assoluto su 18 concorrenti. Sempre nello stesso anno Claudio ha conquistato diversi 3° posti, tra cui ci sono anche quelli, ottenuti sulla pista Nido del Falco, il 25/03/90, e quello del 9 settembre sul circuito cittadino di Lamezia Terme, dove è stato premiato anche come concorrente lamentino più giovane in pista.

1991

Il 1991 Claudio lo affronta sempre nella classe 60 cc., categoria molto affollata (12-13 a gara). Nonostante i suoi limiti economici, ha disputato solo 6 corse, in Calabria cogliendo un 6°, due 4°, e due primi posti. Arrivando anche 5° assoluto in Sicilia su 20 piloti, a fine anno risultava 6° assoluto nel campionato con 5 gare in meno. Ha ottenuto inoltre nella stessa stagione 2 pole position, e il record di classe (60 cc.), in 48" netti sul kartodromo di Amato, che da allora non è stato più abbassato.

1992

Nel 1992 Claudio corre di nuovo nella classe 60 cc., con il solito telaio dap, il solito motore Comer ormai arrivato alla fine, e lo stesso treno di gomme. Nel campionato regionale conquista vari piazzamenti e 2 pole position. Poi partecipa alla selezione nazionale dei giochi della gioventù organizzati dalla top kart di Reggio Emilia. Sono 52 i partecipanti, e nonostante ciò Claudio riesce a vincere , distanziando il secondo di oltre 6 decimi di secondo, ricevendo così l'invito a partecipare alla fase finale del campionato italiano giochi della gioventù (unico pilota calabrese al via) che si sarebbe disputata sul circuito cittadino di Savona il 5-6 ottobre dello stesso anno. In quell'occasione Claudio non delude, ottenendo il 7° tempo assoluto sotto una pioggia battente, su 24 piloti, davanti a Vitantonio Liuzzi (oggi Campione del Mondo FSA e campione del mondo di F3000 internazionale e attuale pilota Toro Rosso in Formula Uno) e Alessandro Piccolo (vice campione d'Europa 100 ICA e oggi pilota F 3000), partito 3° nelle manche Claudio sperava di conquistare un risultato di prestigio, ma un altro concorrente lo tampona mentre era 3°, mettendo fine alla sua corsa. Nonostante ciò viene chiamato dell'organizzazione la quale gli consegna un trofeo uguale a quello del vincitore, per essere stato il pilota più veloce in pista. Nello stesso anno vince anche il primo trofeo slalom classe 100, sul kartodromo di AMATO (CZ) ed è 1° anche nello slalom di ginepri classe 125 Europa, e debutta nell'ultima prova del campionato regionale Calabrese nella classe 100 junior ottenendo uno strepitoso 1° posto con pista bagnata davanti al più esperto Leo Laguardia pilota ufficiale del team Goffredo.

1993

Nel 1993 Claudio allora tredicenne, spera di affrontare una stagione agonistica a massimi livelli, ma per motivi economici questo non avviene. Partecipa quindi alla prima prova del campionato regionale calabrese classe 100 junior il 14-03 riuscendo ad arrivare 1° sul traguardo davanti ai piloti locali e quelli pugliesi. É 6° assoluto nella 4° prova del campionato, dopo essere stato 3° per tutta la gara e il 1° dei calabresi, ma per un contatto avuto a pochi giri dalla fine con un doppiato deve rinunciare a questo. Viene classificato alla fine del regionale 3° assoluto nonostante avesse partecipato solo a tre corse (2 primi e un 6° posto ). É 1° anche nello slalom di Ginepri classe 125 Europa, poi arriva la chiamata dalla Sicilia per partecipare al campionato italiano per squadre regionali sul kartodromo di Ugento (LE) nella classe 125 EUROPA. Claudio grazie ad un amico del papà (Pasquale) che gli presta il suo mezzo fermo da un anno partecipa all'evento. Partito nelle retrovie (22°) a suon di sorpassi è riuscito a tagliare il traguardo in 6° posizione nonostante avesse problemi fisici, (appendicite) che nell'ultimo curvone, e per tutto il rettifilo di partenza lo costringevano a cambiare rapporti con la mano sinistra. Si classifica insieme alla Sicilia a fine campionato, 6° assoluto, battendo la Calabria che in quell'occasione era riuscita ad arrivare 9°. Arriva poi anche 3° assoluto nello slalom di Sant'Eufemia sempre nella classe 125 Europa.

1994

Vince sei slalom, nella classe 125 Europa e ottiene anche due secondi posti.

1995

Nel 1995 arriva secondo nel trofeo di Cortale classe 125. (Battuto solo da suo Padre Francesco) É 1° nel trofeo Bad Boys di scooter, conquista vari podi nel regionale. (3 secondi posti, 2 terzi posti)

1996

Segna il 4° tempo assoluto su 12 Partenti al 5° Gran Premio città di Lamezia (circuito cittadino), nonostante fosse stato abbinato con il suo 125 Europa, nella ben più potente 125 NAZIONALE (aveva circa 10 CV in meno). Vince alcuni slalom nella sua regione.

1997-98

Nel 1997 e nel 1998 Claudio corre poche gare di campionato regionale per mancanza di fondi. Nonostante ciò riesce con mezzi presi in prestito ad ottenere vari piazzamenti (3°- 4°- 5° posti) e (ottiene anche tre vittorie). Inoltre è 1° di classe e 1° assoluto nello slalom di Pianopoli segnando il record del tracciato in 35" netti a bordo di un-allkart tm classe 125 internazionale.

1999

Nel 1999 Claudio corre una sola gara di kart riuscendo, nonostante avesse vari problemi di motore ad arrivare 5° assoluto su oltre 14 partenti nella classe 125 club sul Kartodromo di Amato (CZ). Il 25 luglio debutta nell'automobilismo, disputando la 1° Cronoscalata del Reventino a bordo di una fiat 700 GR. 5 presa in prestito dal meccanico Pino Carpino di Cellara (CS). E subito conquista il 3° posto assoluto su 16 partenti nonostante non avesse mai provato prima l'auto, perché il sabato pioveva. Riceve vari articoli sui giornali del suo paese .

2000

Nel 2000 partecipa alla seconda Cronoscalata del Reventino con una Peugeot 205 Rally GRN­. 1300cc. È 1° di classe il sabato nelle prove senza essere mai salito prima sulla vettura. È 1° di classe in gara. Stabilisce il nuovo record della categoria, è 7° assoluto su 70 vetture Cat. Club, e 20° su 107 vetture totali, distanziando le Renault Clio Williams n. 2000 di 9"­. Partecipa con la stessa vettura alla 30° Ponte Corace Tiriolo. Risultato 1° di classe 1300 cc. È ospite della trasmissione televisiva “Su di Giri” di Albino Talarico trasmessa sulla rete di Telespazio Calabria 1, che durante la stagione agonistica ha più volte mandato in onda i filmati delle camera-car delle varie manifestazioni a cui ha partecipato con le relative interviste fatte sui campi di gara. È ospite anche della trasmissione televisiva “Palamarconi” trasmessa dal canale VL 7 e condotta da Scalise Antonio. A fine stagione viene premiato presso il Palazzo dei Congressi di Reggio Calabria, aggiudicandosi il Casco D'Oro come Pilota Più (uno dei più forti driver della Regione Calabria nel settore della velocità in salita) messo in palio dalla rivista regionale Calabria Motori. Riceve vari articoli sui giornali del suo paese e su varie riviste nazionali tra cui (TUTTO RALLY PIU')

2001

Nel 2001 partecipa a 3 gare di velocità in salita a bordo della Fiat 700 GR. 2 del papà. 1° classificato 31° Ponte Corace Tiriolo. 1° classificato 3° Cronoscalata del Reventino (il tempo risultava 4° assoluto in GR. 5 su 15 vetture). 1° classificato, 1° salita Sila Piccola (il tempo risultava 1° anche nella classe superiore GR. 5, addirittura ha rifilato 12” al primo, e 40” al secondo). Più volte le immagini dei propri camera-car delle singole manifestazioni sono state trasmesse dal programma “Su di Giri” e anche le relative interviste fatte sui campi di gara.

2002

Partecipa per motivi di budget solo alla 4° Cronoscalata del Reventino valida per la Coppa Italia della Montagna nella categoria gruppo N 1400 cc. 3° classificato di categoria. 1° assoluto gruppo N. under 25 Coppa Italia. 1° assoluto dei giovani piloti lametini. Riceve vari articoli sui giornali del suo paese e sulla rivista mensile TUTTO RALLY PIU' di carattere nazionale

2003

02/03 1° assoluto selezione “Alfa Romeo feel rouge” su simulatore di guida professionale tipo auto da corsa. (Come premio riceve l'invito a partecipare gratuitamente al corso internazionale di guida sicura "ALFA ROMEO" presso l'autodromo Riccardo Paletti di Varano de' Melegari (PARMA)

22-23/04/03 1° assoluto al “Corso Internazionale di guida sicura “Alfa Romeo” presso l'autodromo di Varano de' Melegari (PARMA) organizzato dall'ex. Pilota di Formula Uno nonché conduttore del programma televisivo Grand Prix trasmesso su Italia Uno, Andrea De Adamich.

17/08/03 3° assoluto classe A2 autoslalom di Filadelfia.

31/08/03 33° Ponte Corace Tiriolo 4° classificato gruppo A 1400 cc.

2004

1-2/05/04 34° Ponte Corace Tiriolo valida per la Coppa Italia della Montagna. 2° classificato di categoria. 4° assoluto di gruppo A. 5° assoluto V.S.O.S.

19-20/06/04 6° Cronoscalata del Reventino valida per il Trofeo italiano Velocità in Montagna e per la Coppa Italia della Montagna. 1° classificato classe 1400 cc. gruppo A. 2° assoluto gruppo A. 4° assoluto V.S.O.S. 30° assoluto su 148 partenti dell'intera manifestazione. le propie immagini vengono trasmesse più volte nel programma"SU DI GIRI" in onda sulle reti televisive di Telespazio Calabria. Riceve vari articoli sui giornali del suo paese .

15/09/04 Per meriti sportivi, la Commissione Sportiva Italiana C.S.A.I. concede, senza nessuna effettuazione del corso di pilotaggio presso l'autodromo di Vallelunga (Roma), al pilota Claudio Gullo il passaggio di categoria dalla licenza “C Nazionale” alla “C Internazionale” con relativa abilitazione per partecipare a manifestazioni agonistiche di livello nazionale o internazionale a bordo di vetture tipo prototipo (Osella, Lucchini ecc.) o turismo superiore a 2500 cc. di cilindrata.

20/11/2004 Effettuazione del primo test in assoluto su una vettura Sport Prototipo Osella PA21 Junior Alfa Romeo CN1, sul circuito di Oristano (Sardegna).

21/11/2004 Partecipazione 3° Coppa provincia di Oristano (Autoslalom su pista). 1° classificato classe CN1. 4° classificato raggruppamento SP/1 prototipo. 4° assoluto intera manifestazione. Viene intervistato da una nota trasmissione televisiva sarda che manda le propie immagini nel loro programma televisivo dedicato ai motori. La propia foto con relativo articolo ed intervista, viene pubblicata sul mensile sardo TUTTO MOTORI NEWS

2005

03/07/2005 - Partecipazione alla 40° Coppa Bruno Carotti Rieti-Terminillo,Cronoscalata valida per il campionato d'Europa (CEM) e d'Italia(CIVM)Velocita' Montagna, a bordo di un prototipo Osella motorizzato Alfa Romeo, appartenente alla classe CN1 prototipi internazionali. Dopo aver stabilito buoni intertempi è stato costretto al ritiro a causa del cedimento di una biella.

07/08/2005 Partecipazione alla 7°Cronoscalata del Reventino, valida per il Campionato Italiano Velocita' Montagna (civm),sempre a bordo di un prototipo Osella –Alfa Romeo appartenente alla classe CN1 prototipi internazionali.

Risulatati

1° Classificato classe CN1 anno 2005
16° Assoluto su 200 iscritti alla corsa (davanti a lui solo vetture ben piu' potenti, di classe superiore)
Riceve vari articoli su: quotidiani, settimanali,e riviste di zona, inoltre riceve articoli su riviste nazionali leader nel settore, tra cui (TUTTO RALLY PIU', Autosprint, Sport Auto Moto)ecc..
E' ospite di una nota trasmissione televisiva Calabrese “SU DI GIRI” condotta dal Sig. Albino Talarico, trasmessa il venerdi successivo alla corsa, sulla prima rete di Telespazio Calabria.
Le propie immagini, con relativa intervista, vengono trasmesse anche nel programma televisivo “ LA MAPPA DEI PIACERI” condotta da Luigi Grandinetti e Paolo Giura.
Ad ottobre è stato di nuovo ospite nella trasmissione televisiva “SU DI GIRI” insieme ad altri piloti di spicco nel panorama Calabrese e non, per festeggiare l'utlima puntata dell'anno, del programma sopra citato.

2006

Per problemi di budget il pilota lametino ha dovuto disputare solo 2 gare,la Cronoscalata della Sila Piccola, e l'ottava Cronoscalata del Reventino, in Sila il driver di Lamezia Terme, grazie allo sponsor “Vecchio Amaro del Capo” di proprietà delle “Distillerie Caffò” ,ha corso con una “Osella va21-Alfa Romeo”,ottenendo in prova il I°posto di classe ES/160CC,il II° posto di Gruppo E 2 e addirittura il VI° nelle classifiche assolute,mettendosi dietro oltre 10 barchette delle classi CN2-CW3-CN4,molto più perforanti. Purtroppo la gara viene annullata per il maltempo. Nella Crono del Reventino, Claudio corre con una “Polo 16v” della “BD Racing” di Davide Bernasconi,vettura sulla carta poco competitiva e molto pesante,che nelle mani del driver lametino,vola in prove ottenendo il I° posto ,il nuovo record di Classe,mentre in gara si classifica III° a causa di noie elettriche,comunque un ottimo risultato visto che l'intertempo era sotto di 2 secondi dal record. Ottiene vari Articoli su i giornali Calabresi (Quotidiano , Domani , Il Lametino ecc...) più l'articolo su riviste nazionali come “Tutto Rally”,viene anche intervistato varie volte da televisioni locali che si interessano a lui,in quanto ritenuto tra i più forti driver calabresi e d'Italia , ma che per mancanza di sponsor non può esprimere il suo valore.

2007

Molto più fortunato l'anno 2007 per il pilota di Lamezia Terme,che grazie all'aiuto della “BD Racing” di Davide Bermasconi,che gli offriva una vettura “Polo 16v gruppo N”e alle collaborazioni di alcuni amici/sponsor,il driver lametino può partecipare al Campionato Nazionale Coppa Italia Montagna Sud. Claudio Gullo dimostra subito la sua classe,dominando l'intera stagione,agonistica,con 6 gare disputate,6 vittorie e 6 nuovi record di categoria per quanto riguarda i tempi di gara su i vari percorsi . Vince alla Ponte Corale Tiriolo,alla Salita della Sila,alla Cronoscalata del Reventino (Campionato Italiano) alla Cronoscalata del Pollino (Castrovillari) Cronoscalata 10 Monti Iblei (Ragusa) e infine la Cronoscalata Luzzi Sambucina (Cosenza) dove batte 34 avversari e si laurea con 1 prova d'anticipo “Campione Nazionale di Coppa Italia Montagna Sud”inoltre ottiene un ottimo III° posto di Classe DE2/1600CC . Nelle Cronoscalate Trento-Bondone , prove valide per il Campionato d'Europa della Montagna. In Questa gara Claudio corre su una vettura Formula modello PREDATORS-motorizzata SUZUKI di derivazione Motociclistico su invito ufficiale del costruttore della vettura Corrado Cusi di Reggio Emilia, Inoltre la Predators ha ricontattato Claudio per invitarlo a partecipare il 14 Ottobre sull'autodromo del levante a Bari,la penultima prova del Campionato Nazionale di F.Predators 600,dove Claudio non ha sfigurato.

<< Risultati >>

Ponte Corace Tiriolo - 1° Posto + RECORD
Salita Della Sila - 1° Posto + RECORD
Trento-Bontone (camp.Europeo) - 3° Posto di classe
Cronoscalata del Reventino(camp.Italiano) 1° Posto + RECORD
Cronoscalata del Pollino 1° Posto + RECORD
Cronoscalata Monti Iblei - 1° Posto + RECORD
Cronoscalata Luzzi S.Bucina - 1° Posto + RECORD

Giuseppe AngiulliComunicato del 12/01/10
Visita Angiulli e Omologazione FIA
Dopo un periodo di silenzio, più o meno voluto, è importante per noi informare tanto i nostri clienti quanto i nostri amici ed estimatori delle ultime notizie e novità, come la visita dell'Ing. Angiulli e il ricevimento dell'Omologazione FIA..
Elia Metalmeccaniche